TORNARE A CASA:
FARE AMICIZIA CON IL CORPO

Sii forte allora ed entra
nel tuo stesso corpo;
dovrai avere un appoggio solido
per i tuoi piedi.
Pensaci attentamente!
Non allontanarti!
Kabir dice questo:
liberati di tutti i tuoi pensieri,
di cose immaginarie,
e rimani fermo
in quello che sei.
Kabir
(poeta e
mistico indiano,
XV secolo).

Nella cultura e nello stile di vita occidentale, non siamo intimi con il nostro corpo: non siamo abituati ad ascoltare i messaggi che ci invia, non lo conosciamo a fondo, non siamo in confidenza con la sua fisiologia e il suo funzionamento. Spesso non siamo consapevoli di ciò che sente, delle milioni di sensazioni fisiche che proviamo ogni giorno, né delle molteplici influenze che i nostri pensieri, le emozioni che proviamo, gli incontri che facciamo, hanno sul corpo. Tendiamo a trascurare il nostro corpo come fonte di informazioni utili.

Se la nostra cultura non ci insegna a coltivare una relazione intima con il nostro corpo, d’altra parte ci condiziona fortemente a coltivare una relazione più superficiale, trasmettendoci infiniti messaggi sulla cura del suo aspetto esteriore. Siamo molto attenti all’immagine del nostro corpo e lo consideriamo spesso, alla stregua di un manichino, di un contenitore vuoto che deve essere magro, senza cellulite, mostrare muscoli scolpiti, depilato e vestito con abiti alla moda.
La relazione che abbiamo con il nostro corpo è spesso influenzata da questi condizionamenti: ci paragoniamo ad un ideale di bellezza che ci viene proposto dall’esterno e spesso non ci troviamo a nostro agio nel corpo, verso il quale formuliamo continuamente dei giudizi.

La prospettiva della mindfulness ci invita ad andare controcorrente a questa tendenza abituale.
Ci invita a prenderci cura del nostro corpo. Ci invita a dedicargli cura e attenzione
così com’è in questo momento, ci invita a trattarlo con RISPETTO e GENTILEZZA.

Le pratiche mindfulness sul corpo sono mirate allo sviluppo della consapevolezza delle sensazioni fisiche: ci insegnano ad entrare in contatto con ogni parte del nostro corpo, senza ignorarne nessuna e facendo amicizia con tutte. Ci insegnano il RESPIRO CONSAPEVOLE, una pratica che permette di mantenere l’attenzione concentrata sul respiro e sulle sensazioni che il respiro consapevole produce sul corpo, momento dopo momento.
Stare nel corpo comporta imparare ad accorgersi di eventuali tensioni, rigidità nel momento in cui si formano. Grazie alla pratica, piano piano, ci rendiamo conto che il semplice atto di prendere consapevolezza di piccole contrazioni nel corpo, può aiutarci a scioglierle prima che diventino dolori veri e propri.

Le pratiche ci invitano inoltre, a recuperare il contatto con il mondo sensoriale, a sviluppare la consapevolezza del sentire, attraverso i 5 sensi. Ci invitano ad offrire la nostra cura e la nostra attenzione a ciò che vediamo con gli occhi, che tocchiamo con le dita, che odoriamo con il naso, che ascoltiamo con le orecchie, che assaporiamo con la lingua.

Il richiamo del mondo dei sensi non è altro che il suono della pioggia quando lo sentiamo, la sensazione dell’aria sulla pelle, il calore del sole sulla schiena, lo sguardo del vostro cane quando gli andate vicino. Riusciamo a sentirlo quel richiamo? Ci lasciamo abbracciare da esso? E se non ora, quando? Quando? (Jon Kabat-Zinn )

PROGRAMMA

- Il percorso di sviluppo della consapevolezza del corpo si svolge in 4 incontri di gruppo a cadenza settimanale, della durata di circa 2,5 ore ciascuno.

- Il corso propone:

  1. pratiche guidate di CONSAPEVOLEZZA DEL CORPO IN MOVIMENTO (che possono svolgersi singolarmente o a coppie): sperimentiamo le sensazioni del corpo in movimento attraverso la DANZA, lo YOGA, la MEDITAZIONE CAMMINATA;
  2. pratiche guidate di CONSAPEVOLEZZA DEL CORPO IN POSIZIONE STATICA (pratica del BODY SCAN che consiste in un graduale spostamento dell’attenzione sulle varie parti del corpo, dalla punta dei piedi fino alla sommità della testa);
  3. pratiche guidate di ESERCIZI DI CONSAPEVOLEZZA DEL RESPIRO;
  4. pratiche guidate mirate al RISVEGLIO DEI SENSI;
  5. Condivisione in gruppo delle esperienze personali per nutrirsi della preziosa opportunità di essere ascoltati e ascoltare con consapevolezza. L’opportunità di condividere nel gruppo le proprie esperienze arricchisce tutto il cerchio in uno scambio vitale e mutevole.

A CHI E’ RIVOLTO

Questo corso è rivolto a tutti quelli che desiderano conoscere e praticare metodi per sviluppare l’ASCOLTO CONSAPEVOLE DEL CORPO.

CONTATTI

Se desideri ricevere maggiori informazioni sul corso, scrivimi una mail all’indirizzo: infospaziomindfulness@gmail.com.

PRENDIAMOCI CURA DEL NOSTRO CORPO.
E’ IL COMPAGNO DEL NOSTRO CAMMINO SULLA TERRA.
PRESTIAMO ATTENZIONE AI SUOI MESSAGGI.
PORTIAMOGLI RISPETTO. APPREZZIAMOLO.
E’ UN CORPO MERAVIGLIOSO, CHE ATTRAVERSO LE SUE PORTE,
CI PERMETTE DI ENTRARE IN CONTATTO CON LA REALTA’ ESTERNA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *