GRAZIE …

Grazie 1 - Fiori

La pratica di consapevolezza ha profondamente trasformato il mio modo di essere e il mio atteggiamento mentale; ha placato un profondo senso di inquietudine e di sofferenza; mi ha permesso di instaurare una relazione più amichevole con me stessa e di allentare la mia radicata sensazione di essere sempre in lotta contro il mondo. Grazie alla meditazione ho imparato a prendermi cura del mio corpo e della mia mente; ho costruito la possibilità di pormi in una relazione diversa sia con ciò che succede dentro di me, sia con ciò che succede fuori di me. La meditazione mi ha insegnato che posso, quando mi ricordo, non essere immersa nella trama della mia narrativa personale, ma posso fare un passo indietro ed esserne semplicemente, un testimone gentile. Grazie allo sviluppo della pratica di consapevolezza, adesso conosco un modo per affrontare le mie sfide quotidiane con minore reattività e di conseguenza, maggiore flessibilità. Grazie alla meditazione, mi sento più libera.

Desidero dedicare questo spazio a chi ha contribuito a realizzare il mio incontro con la pratica.

Offro la mia gratitudine a mia madre, per il suo amore e le sue possibilità.

Offro la mia gratitudine a Gabriele Chiari per essere stato il tramite della conoscenza con Roberto Ferrari e per avermi incoraggiata nell’esplorazione di una visione di integrazionismo. E più di tutto, lo ringrazio per lo sguardo che posa sulle persone.

Offro la mia gratitudine a Roberto Ferrari per essere stato Cupido della mia storia d’amore con la pratica rivelando che esistevano parole per narrare quelle esperienze di breakdown che avevo moltitudini di volte, attraversato, sulla soglia dello smarrimento, senza poter costruire un senso.

Offro la mia gratitudine a Andrea Capellari per essere stato il mio primo insegnante di meditazione. Sono grata di aver incontrato la sua professionalità e generosità e aver potuto, grazie a lui, fare esperienza in Italia di ritiri lunghi silenziosi, una straordinaria opportunità di acquietare la discorsività della mente e riscoprire stati di coscienza popolati di pace e di equilibrio che mi hanno profondamente curata e che hanno permesso preziose trasformazioni del mio modo di sentire e di pensare.

Offro la mia gratitudine a Gregory Kramer per i suoi insegnamenti di Dharma e per aver arricchito la mia esperienza di meditazione individuale con la pratica relazionale dell’Insight Dialogue. Grazie ai suoi insegnamenti, ho potuto fare esperienza della potenzialità della pratica di consapevolezza realizzata all’interno della relazione: consapevolezza e relazione insieme, creano un circolo virtuoso di stabilità della mente e al contempo di chiara visione che si approfondisce momento dopo momento. La consapevolezza di ogni partner funziona da specchio per l’altro, sostenendo la sua pratica in un abbraccio condiviso.

Offro la mia gratitudine a Corrado Pensa per la sua conoscenza approfondita del Dharma e per la possibilità che offre di rendere accessibili gli Insegnamenti, e a Neva Papachristou per la sua passione gioiosa.

Offro la mia gratitudine a Saki Santorelli per avermi mostrato che si può vivere con il cuore aperto e a Jon Kabat-Zinn per il suo incoraggiamento a trovare la mia voce.

Offro la mia gratitudine a Adriana Rocco, semplicemente per esserci, per il suo abbraccio accogliente, perché posso dissetarmi alla sua sorgente di saggezza e perché mi ricorda, ogni volta, di non smettere di avere fiducia nella benevolenza dell’Universo.

Offro la mia gratitudine alla Vita e a tutte le Persone che ho incontrato e che continuo ad incontrare, che mi offrono giorno dopo giorno, continue opportunità di fare esperienza di mindfulness e di crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *