Cos'è 1 - Pietre in pila Pace Amore

LA MINDFULNESS: COS’E’

La consapevolezza è il viaggio di tutta una vita,
su un cammino che alla fine non porta da nessuna parte,
solo a scoprire chi sei.
Jon Kabat-Zinn

Dietro a questa parola inglese non si cela un concetto complicato, anzi.
La traduzione italiana più accurata è “consapevolezza affettuosa” (Corrado Pensa). La parola mindfulness si riferisce ad una possibilità che è sempre a disposizione di ognuno di noi, in qualsiasi momento:

la possibilità di ESSERE PRESENTI,
di offrire tutta la nostra attenzione a ciò che accade
dentro di noi e intorno a noi,
momento dopo momento,
con un atteggiamento premuroso, di rispetto e non giudizio.

La mindfulness riguarda la possibilità di ESSERE CONSAPEVOLI, ESSERE PRESENTI a quello che sentiamo, che pensiamo, che facciamo, che diciamo agli altri, che gli altri dicono o fanno.
La mindfulness riguarda la possibilità di riprendere in mano la nostra vita, di tornare ad esserne i protagonisti.

Per la maggior parte del tempo, purtroppo, non ci occupiamo di noi stessi, degli altri, né della nostra vita in questo modo. Al contrario, siamo spesso, distratti: viviamo meccanicamente, senza renderci pienamente conto di quello che facciamo e diciamo, persi nei nostri pensieri che catturano inesorabilmente, la nostra attenzione.
Nella vita quotidiana, siamo sempre di fretta, impegnati in un’attività dietro l’altra, in un’affannosa corsa contro il tempo: siamo così dediti al “fare” che siamo dimentichi di noi stessi, di “colui che fa”. Siamo così impegnati a lavorare, studiare, fare i genitori, i partner, a preoccuparci del passato o del futuro, a trovare soluzioni, che trascuriamo di prenderci cura sia di noi stessi che delle esperienze che viviamo, giorno dopo giorno. Al contrario, tendiamo continuamente, a giudicare se ciò che accade ci piace o non ci piace e ci lamentiamo di ciò che non ci piace; valutiamo noi stessi e gli altri con un flusso continuo di aspettative, commenti, critiche; reagiamo spinti da un repertorio di abitudini, comportandoci spesso, come robot nel modo di pensare, parlare, agire, che può farci sentire sempre uguali a noi stessi, impotenti, senza possibilità di cambiamento.
Viviamo in un mondo così frenetico, esigente e competitivo che anche i nostri rapporti interpersonali, possono diventare fonte di stress, piuttosto che fonte di gioia: ci sentiamo spesso delusi, non compresi, non ascoltati e giudichiamo e colpevolizziamo gli altri per questo, in un ciclo che può apparirci senza speranza.
Il rischio che corriamo è quello di vivere la nostra vita come criceti su una ruota, fino al momento in cui la ruota si fermerà.

UNA VISIONE

La visione della mindfulness trasmette profondi messaggi di FIDUCIA:

  • Ci suggerisce che siamo liberi di scegliere in che modo vivere la nostra vita e che possiamo scegliere di andare contro la corrente: non siamo obbligati a ripetere vecchi copioni, non siamo prigionieri delle nostre abitudini, non siamo condannati a vivere come il criceto sulla ruota. Esistono altre possibilità e strade alternative da percorrere.
  • Ci suggerisce che la stessa vita, può essere un’altra vita.
    Che pace, gioia e benessere non sono un’utopia, non sono realizzabili soltanto nella nostra fantasia di un futuro lontano, ma che sono possibili, qui, ora.
  • Ci suggerisce che dipende da noi. Ognuno di noi può essere artefice del proprio cambiamento personale.

Stress, ansia e insoddisfazione infatti, non dipendono soltanto dagli eventi che ci accadono, ma anche dal modo in cui ci mettiamo in relazione con questi eventi. E anche dal nostro atteggiamento verso la vita: possiamo scegliere di nutrirci di ostilità, rabbia e malcontento, oppure di gioia, gratitudine e benevolenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *